Ultima modifica: 18 Gennaio 2021

RSU

L’IMPORTANZA DELLE RSU

Le RSU, Rappresentanze Sindacali Unitarie, sono organismi collettivi rappresentativi di tutti i lavoratori. Loro compiti:

– Adempimenti preliminari della contrattazione di istituto

Il compito della RSU, nella sua funzione di rappresentanza, è di occuparsi delle materie che il CCNL affida alle sue competenze, negli articoli 6 – 9 – 33 – 34 – 43 – 47 – 65 comma 1 – 87 – 88, evitando di sovrapporsi alle prerogative ed alle responsabilità:

1.     del collegio dei docenti, che decide su tutte le questioni attinenti la didattica e delibera il POF, le funzioni strumentali, il Piano delle attività dei docenti ed il Piano per I’aggiornamento;

2.  del consiglio di istituto, che può intervenire sugli aspetti organizzativi e amministrativi del servizio scolastico;

3.   del dirigente, che rappresenta I’amministrazione e in base ai criteri definiti nel contratto assegna gli incarichi, ne verifica lo svolgimento e liquida i relativi compensi subito dopo la conclusione e – comunque – entro e non oltre il 31 agosto;

4.      delle Organizzazioni sindacali territoriali, che assistono i lavoratori nella tutela dei loro interessi.
                                                                          

– Le risorse e il loro utilizzo

All’inizio dell’anno scolastico ogni scuola conosce le disponibilità finanziarie per la qualificazione e l’ampliamento dell’offerta formativa, suddivise secondo i 4 obiettivi a cui sono destinate:

1.      per il fondo di istituto, da utilizzare per le attività definite nell’art.88 del CCNL;

2.      per le funzioni strumentali, da utilizzare per le attività definite nell’art. 33 del CCNL;

3.      per le attività del personale ATA, da utilizzare per le finalità definite nell’art. 47 del CCNL;

4.      per le attività complementari di educazione fisica, da utilizzare per le attività definite nell’art. 87 del CCNL.

Tutte le risorse destinate alla retribuzione accessoria del personale vanno attribuite con i criteri definiti nel contratto di istituto. Ne forniamo l’elenco:

1.  Risorse assegnate in base ai punti di erogazione del servizio
e alla consistenza organica del personale (CCNL 23-1,-09, art.4)

2.      Risorse per le funzioni strumentali (CCNL 29-1I-O7, art.33)

3.      Risorse per le attività complementari di educazione fisica (art. 87)

4.      Risorse per incarichi e compiti del personale ATA (art. 47)

5.      Risorse per progetti contro la dispersione (art. 9)

6.      Risorse per l’ampliamento dell’offerta formativa

7.      Risorse dall’U E, progetti nazionali, Enti pubblici o privati

8.      Risorse non utilizzate l’anno precedente.